From Mississippi to Thames - Steve Angarthal official website

Vai ai contenuti

Menu principale:

From Mississippi to Thames

Projects

Un viaggio musicale alla riscoperta di un genere musicale che nel ‘900 ha rivoluzionato la musica moderna dando ispirazione alla nascita e allo sviluppo di quasi tutti gli stili di musica popolare: il blues, e di un momento altrettanto importante nella storia della musica; la scena londinese degli anni 60/70.

Lo spettacolo "From Mississippi to Thames" presentato da Steve Angarthal, chitarrista e cantante della scena hard rock/metal italiana, si pone come una rivisitazione del repertorio blues partendo da brani tradizionali  fino alla scena rock blues inglese degli anni 70’.
Tra gli autori proposti troviamo Muddy Waters, Billy boy Arnold, Hendrix, John Mayall, Clapton, Jethro Tull, Jesse Colin Young, Steve Ray Vaughan, Free e Deep Purple.

il progetto nasce, nella sua forma embrionale, con Masha Mysmane alla voce, William Nicastro al basso e Paolo Pellegatti alla batteria e Steve Angarthal alla chitarra: la formazione si esibisce in alcuni locali di Milano ma senza consolidare la situazione.

In seguito Steve, decide di formalizzare l'idea di un progetto di rivisitazione del repertorio blues e così completa l'idea di un viaggio immaginario fra i due fiumi simbolo del blues: il Mississippi e il tamigi appunto.
La scaletta dello show quindi porta l'ascoltatore attraverso un percorso che dal delta blues originario arriva fino alla scena londinese proponendo una soluzione divertente e interessante per quello che gli artisti proposti hanno apportato al vasto mondo del blues.

Questo spettacolo viene trattato mantenendo la formazione a trio reminiscente di esempi storici come Cream e Jimi Hendrix Experience e con una forma aperta dove, attorno alla figura di Steve Angarthal alla chitarra e alla voce, ruotano vari musicisti con i quali Steve ha  collaborato in passato; fra questi ci sono  Hermes Locatelli  e William Nicastro al basso elettrico, Eugenio Mori e Sergio Pescara alla batteria.
Nel 2014 la formazione si stabilizza con l’arrivo di Daniele Petrosillo, bassista di estrazione jazzistica, e Americo William Costantino alla batteria che portano, in termini stilistici, un tocco particolare alla sonorità globale del progetto.

Il curriculum di ognuno di essi è di assoluto primo livello vedendo i nostri impegnati in molti importanti progetti  discografici e in attività concertistica che hanno toccato sia il territorio nazionale che quello estero.

Come nella migliore tradizione legata alla musica blues, i brani proposti vengono interpretati e trasformati in ogni esibizione per lo spirito di improvvisazione del momento e della spiccata propensione di questi musicisti a dialogare attraverso i loro strumenti musicali in un continuum sonoro sempre cangiante ed adrenalinico che è in grado di incantare e coinvolgere il pubblico!  


 
Torna ai contenuti | Torna al menu